Solo una sfera di vetro. Tutto il resto è nulla.

Sicuramente niente tornerà come prima.
Questa pandemia non è, e non è stata solamente un’ arma di massa che uccide nel fisico.
Questa pandemia è un’arma di massa che uccide nel pudore. Uccide il senso morale, il senso civico. Uccide il buon senso.
 
Questa pandemia esalta e ha esaltato il nostro piccolo orticello. Sta esaltando le nostre private e egoiste esigenze. Sta amplificando l’esigenza del superfluo e l’esigenza del nulla.
 
Sta cancellando e ha cancellato i veri valori della vita. Quelli che stiamo sbandierando in realtà sono stati cancellati nella loro vera importanza.
 
Stiamo confondendo la libertà con il fare ciò che vogliamo senza porci il problema se ciò che vorremmo essere liberi di fare invada cosa gli altri vorrebbero avere la libertà di fare.
 
Stiamo confondendo il diritto alla salute con la pretesa di essere in salute pur facendo come ci pare. A seconda di cosa ci pare.
 
Stiamo confondendo il diritto al lavoro con la pretesa di lavorare ma solo alle nostre condizioni senza porci il problema se le nostre condizioni vietano ad altri lo stesso diritto.
 
L’ossigeno che sta vietando di ragionare non è più quello che salva da una crisi respiratoria ma è la moneta. Come nelle vecchie cabine telefoniche: se non metti le monetine cade la comunicazione. Cade la comunicazione tra cervello e buon senso.
 
Questa pandemia amplifica le miserie umane. Sempre esistite ma ogni tanto salvate dal pudore.
Da molto tempo ci stavamo chiedendo dove ci avrebbe portato l’era del consumismo. Dove ci avrebbe portato l’era del superfluo. Dove ci avrebbe portato l’era del “vedo ma ignoro” del “leggo ma non capisco” del sento ma non ascolto”
 
Ecco. La pandemia ha fatto venire a galla tutte le risposte.
Ripartiamo dal nulla. E’ quello che abbiamo in mano e forse è giusto ripartire da qui.
 
E quando scenderemo di nuovo in strada, tra la gente, che potremo abbracciare e stropicciare davanti a un banchetto di un mercatino di Natale di una qualsiasi città dove le mascherine saranno solo un ricordo, e dove sarà meraviglioso avere in regalo anche solo una piccola sfera di vetro con dentro la neve che scende, ricordiamoci quanto tutto questo sia semplicemente vita.
Tutto il resto è niente.
Rosella Bartoli
#pandemia2020
#covid19
#coronavirus
#lepocadelnulla
#ripartiamodazero
#rosellabartoli