Il se il Nulla del 2020 avesse come nome: Covid-19?

Dobbiamo continuare a sognare, continuare a seguire le proprie passioni, dobbiamo continuare a ridere e a fare l’amore.
Nonostante tutto.

VI RICORDATE LA PALUDE DELLA TRISTEZZA DEL LIBRO “LA STORIA INFINITA”?
Nel libro La storia Infinita, Il regno di Fantasia rischia la distruzione a causa della tristezza e della depressione. Il Nulla sta prendendo il sopravvento.
La tristezza è rappresentata dalle sabbie mobili che ad ogni passo ingoiano e si nutrono delle incertezze, dei dubbi, del pensiero di fallire in ciò che si sta facendo e della mancanza di fiducia in sé stessi.
Ricordate la scena tristissima di Artax, il cavallo che perde le speranze e sprofonda sempre di più? Mentre il Nulla avanza, la tristezza si impossessa completamente di Artax, che, avendo perso tutta la voglia di vivere, soccombe sotto le sabbie mobili. Il Nulla continua a distruggere tutto ciò che incontra.

Il se il Nulla del 2020 avesse come nome: Covid-19?

Ecco, credo fortemente e voglio invitare anche tutti voi a farlo, che insieme alle regole che tutti noi dobbiamo seguire, esista un sano e validissimo aiuto per diminuire il rischio di essere contagiati: non lasciarsi sopraffare dal Nulla.
il Nulla lo combattiamo con difese immunitarie che prima di tutto partono proprio dal nostro cervello. Dalla nostra psiche.

Allora non facciamoci ingoiare dalle sabbie mobili.
Non facciamoci vincere dallo sconforto e dalla tristezza, dall’angoscia e dalla depressione.
Ciò che accade nell’intero mondo non si può non vedere, non sentire. Non si può non piangere e non disperarsi.
Ma non facciamo che tutte queste emozioni prendano il sopravvento.
L’impero di Fantasia deve vivere ancora in tutti noi. Non facciamo che il Virus sii nutra anche della nostra angoscia.
Facciamogli sentire mai come adesso ch vogliamo vivere, che vogliamo vincere. Non sprofondiamo nelle sabbie mobili!
Chi continua a lavorare lo faccia con la stessa passione di sempre. Chi sta in casa continui a coltivare passioni e continui ad essere innamorato della vita e di tutte le cose anche futili della vita.
Piangiamo ma ridiamo anche.
Il Nulla mette paura a noi ma noi dobbiamo mettere paura a lui.
Rosella